Lusso

Lusso

Per il nostro studio il lusso deve essere interpretato come una filosofia che aiuti a condividere con gli altri l’arte del vivere bene.
Se prendiamo questo come concetto base da applicarsi a dei canoni progettuali , allora sarà facile comprendere come, le linee guida che dovranno portarci a creare qualcosa che si identifichi come una realizzazione di lusso,
dovranno permeare nella loro totalità quello che andremo a realizzare come progettisti.

Non ci saranno singoli elementi che, inseriti in un contesto, renderanno lussuosa una abitazione, ma altresì, tutte le scelte fatte per creare un progetto, dovranno seguire una logica che abbia come unico obiettivo finale, il vivere al meglio gli spazi abitativi.

Questo concetto quindi deve partire e coinvolgere tutte le tematiche che verranno affrontate, dalla scelta del luogo al più piccolo oggetto che contribuirà a dare vita alla atmosfera destinata a far vivere nel migliore dei modi chi dovrà abitare la casa.

Il progetto presentato esemplifica bene tale concetto partendo proprio dalla location scelta per costruire la villa: attraverso la strada si arriva nella zona collinare che sovrasta la città proprio ai limiti delle aree boschive in modo di godere della assoluta privacy senza per questo avere la sensazione di essere isolati dal mondo.

La corretta definizione della quantità di ambienti, il loro dimensionamento e la connessione fra gli stessi, attraverso una distribuzione che assicuri la necessaria discrezionalità a chi deve muoversi e vivere in questi spazi, sono assolutamente imprescindibili.

Come fondamentali sono le proporzioni esterne, il giusto rapporto tra geometrie ed elementi decorativi, la scelta delle vie di accesso studiate in modo da valorizzare l’edificio e permettere di usufruire di una corretta vivibilità di tutte le aree esterne.

Particolarmente importante è il ruolo della luce : sia essa naturale o artificiale, che interessi gli esterni o gli interni, da sola può essere capace di definire le atmosfere, riproporzionare gli spazi e mettere l’accento su quello che vogliamo venga valorizzato.

Finiture, mobili e materiali con cui gli spazi vengono arredati sono poi i veri protagonisti delle scenografie; il loro rincorrersi, gli abbinamenti cromatici ed il disegno degli stessi non deve essere mai banale e scontato, ma nemmeno forzato e caratterizzato da innaturale ostentazione .

Cromie scelte sul posto tenendo conto del variare della luce negli ambienti, finiture dei materiali con superfici che sappiano trasmettere al tatto sensazioni di profondità, sapienti giochi fra pareti opache, trasparenti o riflettenti, sono gli ingredienti fondamentali per dare la corretta sensazione di lusso ad un progetto.

Attingere al patrimonio ed alla cultura italiana è stata la linea guida di questo progetto in cui il classicismo rivisitato degli elementi architettonici e degli arredi sono stati sempre trattati con materiali di eccellenza: dal botticino burattato ed anticato dei pavimenti esterni e della piscina alle finiture delle pareti che riprendono l’encausto classico, dai lampadari in vetro di Murano realizzati su misura e disegno e personalizzati con polvere d’argento, ai divani costruiti come una volta con scocche in legno, molle e crine e rivestiti con i velluti più preziosi, dai pavimenti in doghe di legno li oltre 2 mt piallate a mano ai mattoni di recupero usati per costruire il camino dalla cornice antica in Pietra di Vicenza.

Il tutto naturalmente abbinato alle più moderne tecnologie oggi disponibili proprio per poter garantire ai clienti la possibilità di condividere “ l’arte del vivere bene”.