Zeet’OLO e Zoot’OLO

Zeet’OLO e Zoot’OLO

Nascono come seduta, come prodotto “multiforme”, un pouf in due larghezze con seduta “instabile” perché basculante, una specie di dondolo, una superficie ricoperta senza soluzione di continuità in ecopelle trapuntata. Quasi un copertone sagomato con due “tappi” laterali realizzati in un materiale resinato che fanno da diffusori luminosi.


La sua versatilità è dimostrata anche dalla possibilità di trasformarsi, una volta capovolto su un fianco, in un tavolino sagomato e con il piano superiore luminoso. I pannelli hanno l’aspetto simile ai coperchi di un barattolo, sulla cornice che li fissa c’è una presa per collegare l’ipod  e diffondere musica tramite una cassa acustica inserita all’interno.

Da questa magica seduta-tavolino-barattolo, escono fonti luminose in RGB che cambiano colore, suoni, musica ed in futuro anche aromi se inserito all’interno di una SPA. Nel frattempo chi è seduto si può dondolare dolcemente, chiacchierando o semplicemente rilassarsi fra luci, suoni e i profumi. E’ un elemento versatile, nuovo, ideale per spazi comuni, lobbies, bar e discoteche. Può addirittura riportare lateralmente loghi aziendali e diventare quindi una sorta di fonte di comunicazione permanente simile ad un’insegna luminosa; un mezzo pubblicitario efficace e comodo. I nomi per le due versioni “Zeet’OLO e Zoot’OLO“, che pronunciati in lingua inglese suonano come zitolo-zotolo, ricorda il nome di una tipica altalena triestina, luogo d’origine dell’ideatore Marco Rodda.

Per il download della brochure clicca QUI